Home La fossa delle mura non può diventare un parcheggio
Please wait while JT SlideShow is loading images...
Padova SotterraneaA Wall Play 2015ConferenzeFAImarathon 2012Il Grande Gioco 2015PubblicazioniMostra 500° 2014Mostra 1509-2009Mostra 500° 2014Le mura disvelate 2013Le mura disvelate 2014Le mura disvelate 2013Pulizia 2014MMM 2016MMM 2016MMM 2016
YoutubeFacebook
La fossa delle mura non può diventare un parcheggio Stampa E-mail

Il Mattino 15 aprile 2015

La fossa delle mura non può diventare un parcheggio

(Comunicato 21 aprile 2015) - La planimetria del progetto di parcheggio presentato al Comune dal direttore generale dell’Azienda Ospedaliera, Claudio Dario, e pubblicata dal Mattino di mercoledì 15 aprile, spiega perfettamente in cosa consisterebbe la presunta “valorizzazione” delle mura attraverso la creazione di un parcheggio nell’“area abbandonata” attorno al baluardo Cornaro. Altro che “una fascia” di terreno “accanto” la baluardo: l’intera fossa verrebbe cementificata e riempita di macchine (è ovviamente impensabile che venga lasciata a prato, in due giorni di pioggia diverrebbe impraticabile).

Ribadiamo con forza che quella NON È un’area “abbandonata”, quella è la “fossa”, parte integrante delle mura: anzi, si tratta dell’unico tratto di fossa conservato a Padova. Eliminato quello, sarebbe persa ogni possibilità di “vedere” le mura per quello che sono: un sistema complesso di opere, di cui il muro è solo un elemento.
Ferrara e Lucca sono ottimi esempi per capire.
Cementificare la fossa equivale in tutto e per tutto a demolire un tratto di mura.
Non sarebbe davvero un buon inizio per il tanto atteso, e ripetutamente promesso, “Parco delle Mura e delle Acque”, che dovrebbe far recuperare a Padova identità e valore estetico, storico, urbanistico, culturale, turistico.

Il problema dei parcheggi per l’ospedale è oggettivo e sarebbe sciocco negarlo. Ma va risolto tenendo conto anche delle esigenze più generali di una città, che non è e non deve essere solo una aggregazione di dormitori e pubblici servizi, ma un luogo dove una comunità di uomini e donne possa curare il proprio corpo, ma anche la mente, per la quale nessuna medicina può sostituire cultura e bellezza.
La nostra opposizione al progetto è netta.


Comitato Mura di Padova
FAI – Delegazione di Padova
Italia Nostra – Sezione di Padova
Legambiente Padova
Gruppo Giardino Storico dell’Università di Padova
Ass. Progetto Portello
Ass. Lo Squero
CLAC - Comunità per le Libere Attività Culturali
Ass. Free Software Users Group
Società Archeologica Veneta onlus
Gruppo Speleologico Padovano CAI
Università Popolare di Padova
Ass. Arc.A.Dia


Leggi sullo stesso argomento: (26 marzo 2015) - Un parcheggio contro il Parco delle Mura e delle Acque

 



Un estratto del comunicato è stato pubblicato dal Mattino di Padova il 21 aprile 2015


Sempre il Mattino di Padova, il 25 aprile riporta la notizia che l'idea di trasformare la fossa in parcheggio è stata accantonata

Il 1 maggio il Mattino ha infine publicato il testo integrale del comunicato, con tutte le firme delle associazioni, nella rubrica delle lettere

 
 
separator.jpg
separator.jpg

I nostri libri

Novità in libreria

PRIMA PAGINA

Archivio notizie comunicati appuntamenti