Home Interventi in corso
Please wait while JT SlideShow is loading images...
Padova SotterraneaA Wall Play 2015ConferenzeFAImarathon 2012Il Grande Gioco 2015PubblicazioniMostra 500° 2014Mostra 1509-2009Mostra 500° 2014Le mura disvelate 2013Le mura disvelate 2014Le mura disvelate 2013Pulizia 2014MMM 2016MMM 2016MMM 2016
YoutubeFacebook
Stampa E-mail

Il baluardo Moro I dopo il restauro

Con la pulizia del paramento esterno dei due lati minori, quelli che si agganciano alla cinta muraria, si sono conclusi durante l'estate i lavori di restauro del baluardo Moro I, a cura del settore Edilizia Pubblica, sotto la direzione dell'architetto Domenico Lo Bosco.

I lavori hanno comportato il ripristino del tratto crollato nel 2002, la pulizia del paramento esterno lungo tutto il perimetro del bastione e una nuova sistemazione della sommità del bastione, salvo per i tratti su sui sorgono edifici, che non sono stati toccati. I lavori sono stati preceduti da un saggio archeologico da parte della Soprintendenza ai beni architettonici nell'area sommitale dello spigolo esterno, dei quali verranno successivamente comunicate le risultanze.

Per il tratto interessato dal crollo si è scelto di non ricostruire il paramento esterno, mancante da epoca imprecisata e del quale non esiste documentazione. Si è quindi ripristinata la situazione precedente al crollo, con le opportune opere di consolidamento. Scelta tanto più opportuna in quanto durante i lavori non è stata trovata traccia delle fondazioni del sostegno mancante fra i due arconi: fatto che avvalora l'ipotesi che anche in questo caso si tratti del risultato dei minamenti messi in atto dalle truppe francesi in ripiegamento nel 1801. La stessa spiegazione potrebbe essere valida anche per l'altra lacuna presente in posizione quasi simmetrica sull'altro lato lungo.

Il tipo di copertura liscio usato per il tratto dei due arconi monchi appare ora di un bianco abbacinante e fastidioso. Anche  il muretto di contenimento del tappeto erboso, aggiunto sulla sommità per ricoprire l'impermeabilizzazione, risulta troppo regolare. I corsi di mattoni (tre o più ove necessario) sono arretrati dal filo esterno del paramento originale, ma danno anche troppo l'idea che si tratti di un coronamento posticcio. Vero è che, una volta cresciuta la vegetazione e passato del tempo, risulterà tutto meno evidente, ma si poteva trovare subito una soluzione più sotto tono.. (14 ottobre 2009)

Sotto, una serie di foto dello stato attuale. Per vedere foto nel corso dei lavori e precedenti, cliccare qui.

Cliccare sulle foto per ingrandirle

IMG_6266_t IMG_6269_t IMG_6276_t IMG_6278_t IMG_6281_t IMG_6282_t IMG_6286_t IMG_6298_t IMG_6289_t

 
 
separator.jpg
separator.jpg

I nostri libri

Novità in libreria

PRIMA PAGINA

Archivio notizie comunicati appuntamenti