Home
Please wait while JT SlideShow is loading images...
Padova SotterraneaA Wall Play 2015ConferenzeFAImarathon 2012Il Grande Gioco 2015PubblicazioniMostra 500° 2014Mostra 1509-2009Mostra 500° 2014Le mura disvelate 2013Le mura disvelate 2014Le mura disvelate 2013Pulizia 2014MMM 2016MMM 2016MMM 2016
YoutubeFacebook
La rotazione di Antenore Stampa E-mail
Opinioni e commenti
Scritto da Ugo Fadini   

tomba antenore 1.jpg

Confidiamo che quanto è apparso con grande risalto sui giornali di venerdì 30 aprile a proposito del progetto di sistemazione di Piazza Antenore, e in particolare della tomba dell'eroe troiano, sia il frutto di un equivoco in cui sia caduto qualche giornalista sprovveduto e magari duro d'orecchi.

Leggiamo infatti sul Gazzettino che "Le tombe del mitico fondatore della città e del suo cavallo verranno fatte ruotare e messe in asse con il palazzo della Provincia". "E del suo cavallo"?!? L'unica altra tomba nelle vicinanze è quella di Lovato de' Lovati, che lupo si chiamava (il nome questo significa e un lupo egli aveva nello stemma di famiglia), ma cavallo certamente non era!

tomba antenore 2.jpg

Quanto alla rotazione della tomba, fortunatamente è certo che la Soprintendenza mai la permetterebbe, né essa sarebbe in alcun modo giustificabile, visto che l’edicola che ospita la tomba lì è stata costruita intorno al 1284 da Leonardo Zise detto Il Bocaleca, qualche anno dopo la “scoperta”, da parte dello stesso Lovato, del supposto sepolcro di Antenore (che solo oggi sappiamo non essere tale), addossata alla facciata della chiesa di San Lorenzo, della quale il brano di muro in mattoni, ora forato da un arco sul lato ovest dell'edicola, costituisce l’ultimo avanzo, ancora in situ da ottocento anni…

Più semplicemente, e più sensatamente, se non ricordiamo male il progetto degli anni novanta, si tratterebbe di ricollocare la tomba di Lovato nella sua originaria posizione, "in asse" appunto con quella di Antenore: era infatti in origine addossata anch’essa alla facciata della chiesa, a destra, in posizione simmetrica rispetto alla porta d’ingresso, come appare nella veduta di C.L. Clérisseau del 1760 circa, segnalata qualche anno fa da Antonio Rigon.

tomba antenore clerisseau.jpg

Speriamo che sia così. Che i fantasiosi articoli di ieri (quello del Mattino non parla di cavalli, ma di rotazione sì), non siano altro che, appunto, fantasie di giornalisti distratti e poco ferrati in storia padovana.

Non avrebbe senso che davvero l'assessore Boldrin, che è persona di cultura, avesse intenzione di cancellare un'ulteriore traccia del passato della città (l'esistenza della chiesa di S. Lorenzo) proprio nel momento in cui si sta cercando di ricostruire l'immagine della Padova carrarese, di cui la chiesa e la tomba di Antenore, assieme all'altra chiesa di S. Stefano (oggi palazzo della Provincia) e al ponte romano, oggi interrato, costituivano un episodio centrale.

Ugo Fadini, 2 maggio 2010

 
 
separator.jpg
separator.jpg

I nostri libri

Novità in libreria

Altre Notizie

Addio a LIonello Puppi, secondo presidente del Comitato Mura
(17 settembre 2018) - La notizia della morte di Lionello Puppi colpisce in modo particolare la nostra associazione: anche se i suoi interessi...
La complicata estate delle mura
(6 settembre 2018) - Non riusciamo sempre ad aggiornarvi tempestivamente con tutte le notizie, buone e meno buone, che, ormai quasi settimanalmente,...
Romeo Ballardini a vent'anni dalla morte
(6 agosto 2018) - Il 6 agosto ricorrono vent'anni della scomparsa di Romeo Ballardini, professore di restauro architettonico allo IUAV, progettista...
Dopo il MMM, il PAMU: verso un museo narrante permanente per le mura
(23 luglio 2018) - L’idea visionaria di un “museo narrante”, che racconti in modo emozionante e coinvolgente la storia e la consistenza delle...
Pediatria: il dottor Flor rispetti gli interlocutori
(7 luglio 2018) - La scorsa settimana giornali e media locali hanno ampiamente riportato le dichiarazioni del dottor Luciano Flor, Direttore Generale...
Porta Ognissanti e sacello della Rotonda: due inaugurazioni importanti
(29 giugno 2018) - Nelle scorse settimane abbiamo presenziato all'inaugurazione di due restauri solo apparentemente "minori", nel contesto del ben...
Prandina: speriamo bene...
(2 giugno 2018) - Da una decina di giorni, dopo l'annuncio che la ex caserma Prandina entro l'inizio del 2019 sarà acquisita dal Comune, dato dal...
Pediatria: otto associazioni invitano a ripensarla
(25 maggio 2018) - Legambiente Padova, Amissi del Piovego, Gruppo Giardino Storico dell'Università di Padova, Gruppo Speleologico Padovano CAI, Club...
Ottime notizie per le mura
(13 maggio 2018) - Il Gazzettino ha dedicato venerdì scorso ben due pagine al Parco delle Mura e delle Acque, con una serie di articoli che...
Il prefabbricato del liceo Selvatico
(5 maggio  2018) - Torniamo, dopo il comunicato del 20 aprile (leggilo qui), sul problema dei corpi aggiunti all'edificio dell'ex macello...

PRIMA PAGINA

Archivio notizie comunicati appuntamenti