Home
Please wait while JT SlideShow is loading images...
Padova SotterraneaA Wall Play 2015ConferenzeFAImarathon 2012Il Grande Gioco 2015PubblicazioniMostra 500° 2014Mostra 1509-2009Mostra 500° 2014Le mura disvelate 2013Le mura disvelate 2014Le mura disvelate 2013Pulizia 2014MMM 2016MMM 2016MMM 2016
YoutubeFacebook
Mura: partono i lavori di restauro Stampa E-mail

Inaugurazione lavori(13 luglio 2019) - Lo avete letto sui giornali (i cui articoli riportiamo qui sotto): finalmente partono i lavori del primo lotto di opere di recupero e restauro delle mura rinascimentali, che nel corso dei prossimi due anni dovrebbero restituire alla fruibilità circa un terzo della cinta cinquecentesca, dal bastione Impossibile al Buovo (o Portello Nuovo). Si tratta di otto diversi cantieri, variamente finanziati, più quello dell'illuminazione dell'intera cinta, cruciale perché diventi almeno visibile nella sua interezza ed entri nella consapevolezza innanzitutto dei padovani, come hanno sottolineato i due assessori presnti all'inaugurazione, i due Andrea di palazzo Moroni, Micalizzi e Colasio, entrambi partecipi e consapevoli dell'importanza del momento, che non a caso hanno definito storico. Riuscendo finalmente a vederle e comprendendone  l'estensione e la complessità, e il valore, crescerà anche la voglia di vedere le mura interamente restaurate e recuperate, stimolando le amministrazioni che verranno a emulare l'operato delle due ultime, che hanno agito a staffetta, diciamo così, portando avanti l'una quello che aveva iniziato l'altra. Come dovrebbe avvenire sempre, per opere che interessano il patrimonio storico della città, che non ha colore politico.

All'inaugurazione del cantiere c'era anche una nutrita rappresentativa del Comitato Mura, non soltanto perché si trattava di un appuntamento che attendevamo da sempre, ma anche perché, per una coincidenza fortuita, ma opportunamente simbolica, l'autore del progetto, che dirigerà anche i lavori, è uno dei fondatori e membri storici dell'associazione, Adriano Verdi.

Recupero, dicevamo, prima ancora che restauro: e proprio di questo si tratta, nel caso del tratto di via Giotto, fra Porte Contarine e viale Codalunga. Un tratto in cui le mura si vedono dal Tronco maestro, per un tratto, ma non dalla via, che pure corre "sulle" mura, all'insaputa dei più... Il progetto di Verdi punta a renderle percepibili, facendole "riapparire" sotto i piedi di chi percorrerà la via a piedi. Stesso trattamento per porta Codalunga, demolita nel 1925, che "riapparirà" anch'essa, perlomeno nel suo perimetro, che verrà segnato a terra, come pure il ponte, ancora ben conservato sotto il livello stradale, come le indagini archeologiche di fine 2017 hanno confermato. A "ricostruire" la porta nel suo volume, sia pure virtualmente, provvederà poi il museo multimediale, che a primavera comincerà ad "abitare" stabilmente le mura, aiutando a vederle, conoscerle, capirle.

Intanto, nei prossimi mesi apriranno, in rapida successione, gli altri otto cantieri, che troverete elencati negli articoli dei giornali e di cui vi daremo notizia di volta in volta.

 

Qui sotto, le pagine dedicate all'apertura dei lavori sui giornali locali

 
 
separator.jpg
separator.jpg

I nostri libri

Novità in libreria

Altre Notizie

Torna l'obelisco al porto di Ognissanti
(29 ottobre 2018) - Giovedì scorso un altro piccolo tassello della ricomposizione dell'area monumentale esterna a porta Ognissanti (Portello) è...
Riconoscimento al progetto Parco delle Mura da EcoTechGreen
(3 ottobre 2018) - Un importante e prestigioso riconoscimento è venuto la settimana scorsa al progetto "Parco delle Mura e delle Acque", al quale il...
Addio a LIonello Puppi, secondo presidente del Comitato Mura
(17 settembre 2018) - La notizia della morte di Lionello Puppi colpisce in modo particolare la nostra associazione: anche se i suoi interessi...
La complicata estate delle mura
(6 settembre 2018) - Non riusciamo sempre ad aggiornarvi tempestivamente con tutte le notizie, buone e meno buone, che, ormai quasi settimanalmente,...
Romeo Ballardini a vent'anni dalla morte
(6 agosto 2018) - Il 6 agosto ricorrono vent'anni della scomparsa di Romeo Ballardini, professore di restauro architettonico allo IUAV, progettista...
Dopo il MMM, il PAMU: verso un museo narrante permanente per le mura
(23 luglio 2018) - L’idea visionaria di un “museo narrante”, che racconti in modo emozionante e coinvolgente la storia e la consistenza delle...
Pediatria: il dottor Flor rispetti gli interlocutori
(7 luglio 2018) - La scorsa settimana giornali e media locali hanno ampiamente riportato le dichiarazioni del dottor Luciano Flor, Direttore Generale...
Porta Ognissanti e sacello della Rotonda: due inaugurazioni importanti
(29 giugno 2018) - Nelle scorse settimane abbiamo presenziato all'inaugurazione di due restauri solo apparentemente "minori", nel contesto del ben...
Prandina: speriamo bene...
(2 giugno 2018) - Da una decina di giorni, dopo l'annuncio che la ex caserma Prandina entro l'inizio del 2019 sarà acquisita dal Comune, dato dal...
Ottime notizie per le mura
(13 maggio 2018) - Il Gazzettino ha dedicato venerdì scorso ben due pagine al Parco delle Mura e delle Acque, con una serie di articoli che...

PRIMA PAGINA

Archivio notizie comunicati appuntamenti